Che scuola frequentare per diventare attore?

Che scuola frequentare per diventare attore?

Ci sono diverse scuole da frequentare per diventare attore, ma è importante sapersi orientare per scegliere al meglio quelle che sono le possibilità in base al percorso che si intende intraprendere. Uno dei criteri da tenere in considerazione riguarda, ad esempio, su cosa ci si vuole orientare: se per il teatro o per il cinema.

Come iniziare a recitare?

Non c’è un’età o un momento specifico in cui è opportuno cominciare a recitare. C’è chi comincia da molto piccolo e poi intraprende altre strade una volta grande, o chi al contrario comincia a recitare in età, per così dire, avanzata, e si ritrova anche ad avere una carriera attoriale di tutto rispetto. Quel che conta è la volontà e la passione che ci si mette in questo mestiere non sempre facile.

Non basta, difatti, il talento e la determinazione, ma è un lavoro che richiede costanza, dedizione, impegno e molta pratica. Che si inizi praticamente da zero, salvo qualche recita fatta durante le scuole primarie, come abbiamo accennato, non è importante l’età, ma bisogna tenerne conto perché sicuramente influenza la scelta del percorso formativo. È pur vero che ci sono attori e attrici che hanno cominciato a recitare “per fortuna”, per una curiosa casualità che ha permesso loro di trovarsi al momento giusto nel posto giusto, ma anche è vero che una volta cominciato, non si può prescindere dal fatto di doversi preparare.

Difatti, molti degli attori e delle attrici che cominciano e perdurano in questo mestiere sono dei professionisti preparati che continuano a esercitarsi, a fare pratica e ad allenarsi grazie ai vari laboratori per tenersi sempre al passo coi tempi e poter essere più malleabili ed elastici. Basti pensare che molti imparano diversi dialetti anche e soprattutto per questo.

Un’altra via per cominciare a recitare, che risulta essere anche quella più tradizionale, è quella di iniziare a studiare recitazione in una delle scuole e delle accademie apposite. Così facendo, si impareranno le tecniche di base per poter svolgere questo mestiere e si comincerà anche ad avere a che fare con tutto ciò che concerne il mondo attoriale, ovvero la presenza scenica, la collaborazione con altri attori e registi, ma soprattutto la predisposizione e l’attitudine che questo mestiere richiede più di altri.

Come scegliere la scuola di recitazione?

Come accennato in precedenza bisogna fare molta attenzione alla scelta del percorso accademico, in virtù del fatto che le scuole e i corsi formativi possono essere molto differenti tra di loro, e bisogna trovarne uno che sia in linea con le proprie esigenze. Se, ad esempio, si vuole intraprendere un percorso di formazione attoriale mentre si svolgono altre attività lavorative, o semplicemente nel tempo libero, è opportuno scegliere un percorso propedeutico che permetta di conciliare le due cose senza trascurarne una a discapito dell’altra.

Ci sono delle accademie che sono strutturate e predisposte anche a questo tipo di corsi, in modo tale che si possa frequentare scuola anche in orari serali. Se invece si punta a un percorso più professionale, quindi magari dopo aver fatto anche un propedeutico, si può puntare a un’accademia più prestante e performante che abbia un percorso formativo anche lungo diversi anni e che formi sia per il teatro che per il cinema.

Anche qui la scelta risulta essere molto ampia, e bisogna valutare le scuole soprattutto per il loro background accademico, ma anche per i professionisti del settore che sono stati designati per svolgere i percorsi formativi. Altre caratteristiche da cercare quando si sceglie una scuola sono sicuramente quelle che diano la possibilità ai propri allievi di avere un proprio spazio interpretativo, e l’occasione di fare le proprie opportunità sia di casting che di stage.

Accademie che abbiano tra i loro percorsi di formazione anche corsi directing sono molto più indicate a far sì che questo possa accadere rispetto ad accademie che hanno di per sé solo il corso di recitazione.

Un’altra caratteristica importante, soprattutto se si vuole recitare per il cinema, è sapere se all’interno del percorso di formazione l’accademia in questione abbia un interdisciplinare che permetta agli allievi di avere dimestichezza con la macchina da presa, e che dunque preveda la possibilità di fare “acting for camera”, ovvero recitare in una scena cinematografica con un regista cinematografico, così che si possa apprendere anche il mestiere e le relative differenze che ci sono tra cinema e teatro in ambito attoriale.

Cosa si studia in una scuola di recitazione?

A seconda della scuola di recitazione scelta ci sono diverse offerte formative. In primis, quello che si studia è il cosiddetto “ABC” dell’attore. Ovvero, il saper essere in scena, essere qualcun altro, interpretare un personaggio che ancora non esiste, e che esiste solo nella fantasia degli autori e di uno script.

È un passaggio importante questo perché prima di fare gli attori bisogna essere anche degli autori, degli autori di se stessi, del proprio personaggio per poter delineare al meglio quella che poi sarà l’interpretazione che sia su palcoscenico o davanti la macchina da presa. È importante scegliere bene l’accademia anche e soprattutto in base agli insegnanti perché di tecniche di recitazione ce ne sono diverse e sono tutte replicabili ma quello che differenzia una scuola di recitazione da un’altra è l’approccio e il lavoro pratico che viene effettuato con gli allievi che non devono essere lasciati a se stessi ma che devono avere l’occasione di migliorarsi sempre e comunque.

Per questo è molto importante che una scuola di recitazione abbia la possibilità di creare un gruppo di lavoro solidale e affiatato così da dare modo a tutti gli aspiranti attori e attrici di confrontarsi anche con dei colleghi condividendone i sacrifici e la pratica. Spesso e volentieri le performance attoriali richieste non coincideranno con un monologo singolo, ma con faranno parte di un lavoro collettivo che vive della sinergia e dell’affiatamento degli interpreti in questione.

In un scuola di recitazione si imparano le basi per intraprendere questo mestiere, le tecniche di recitazione più diffuse sia a teatro che al cinema, e oltre allo studio teorico si fa molta pratica sul campo, attraverso i vari laboratori messi a disposizione per poter affinare la tecnica e poter preparare i personaggi delle opere designate con professionisti del settore a delineare gli esercizi e la pratica da dover svolgere.

Keep in Touch!

Keep in Touch!

Seguici sui nostri canali Social

PRENOTA UN COLLOQUIO INFORMATIVO

SCOPRI DI PIU’ SULLA SCUOLA DI CINEMA IFA

SAVE THE DATE

Open Day Ifa 25 luglio

Vuoi scoprire i mestieri del cinema?

IFA Scuola di Cinema ti da l’opportunità di incontrare i nostri docenti e conoscere il piano didattico 2024/26.

VUOI SAPERNE DI PIù?

Richiedi la nostra brochure

Keep in Touch!

Seguici sui nostri canali Social

© 2024 IFA Scuola di Cinema Pescara - Tutti i diritti riservati